Terremoti in Italia

Ieri è stato registrato un terremoto di magnitudo 6,4 vicino a Zagabria le cui scosse si sono verificate anche nelle regioni del Nord Italia. Alcune ore dopo il sisma nel capoluogo croato, si è verificato una scossa di terremoto anche nelle vicinanze di Verona.
Purtroppo le scosse hanno causato crolli di edifici a Zagabria e ci sono anche vittime. A Verona non sono state registrate vittime e nessuno ha chiesto soccorso o annunciato danno.

A causa della sua posizione lungo il margine fra due placche tettoniche che collidono, quella Eurasiatica e quella Africana, l’Italia è un paese altamente sismico.
Negli ultimi 50 anni è stata devastata da numerosi terremoti che hanno causato tante vittime e pesanti danni.
Pensiamo solo ai terremoti più memorabili degli ultimi decenni:

• Nel 1997  in  Umbria e Marche – ha causato tra l’altro il crollo della facciata della Basilica di San Francesco ad Assisi
• Il terremoto devastante a  L’Aquila (Abbruzzo): sono state tantissime (309) le vittime e stati danni significativi.
• Le scosse sull’Appenino centrale nell’ agosto del  2016 nell’ Italia Centrale hanno devastato tra l’altro la città di Amatrice.

Per vedere le parole più importanti di questo argomento triste, ecco un glossario:

Glossario italo-ungherese:

il terremoto – földrengés
la faglia – törésvonal
la scossa – rázkódás, rengés
la magnitudo – magnitudo
l’epicentro – epicentrum
il movimento tellurico – földmozgás
il sisma – földrengés
sismico – szeizmikus, földrengéses
crollare – összeomlik
tremare – remeg
essere investito/colpito da un terremoto – földrengéstől lett sújtva/földrengés sújtotta
il margine – határvonal

la placca tettonica – tektonikus lemez
collidere – összeütközik
devastare – pusztít, rombol
la vittima – áldozat
il danno – kár
pesante – súlyos
il crollo – összeomlás
devastante – pusztító

Comments are closed.

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: